Alexa assistant

Alexa o Google Assistant?

I due assistenti vocali si contendono il mercato cercando di fornire le risposte a tutte le richieste che vengono fatte loro dagli utenti. Proprio tutte? Ovviamente no, anzi non ancora. I due device sono in costante aggiornamento e sia Amazon sia Google stanno cercando di  migliorare sempre di più il servizio e ampliare il catalogo di risposte che gli assistenti possono fornire.

Ma se Google può basarsi su un’infinità di informazioni, contenute in un archivio di miliardi di pagine web, su un pacchetto dati in continua crescita e su di un’esperienza di oltre 20 anni, Amazon non può contare sulle stesse risorse.

La soluzione trovata da Amazon per aumentare il bacino di informazioni da cui attingere le risposte si chiama Alexa Answers.

Cos’è Alexa Answers?

Alexa Answers è un servizio che permette a chiunque di rispondere a domande vere, poste dagli utenti, a cui Alexa non sa ancora dare risposta. Lanciato in fase beta negli Stati Uniti più di un anno fa, oggi Alexa Answers è raggiungibile anche dagli utenti oltreoceano, sebbene ancora solamente in lingua inglese, ma sta già riscuotendo un gran successo.

Riuscire a soddisfare qualsiasi richiesta, anche quelle fuori dagli schemi degli algoritmi, sembra così un po’ meno utopico e molto più tangibile. Grazie all’enorme community degli utenti Amazon, ognuno può condividere la propria conoscenza con tutto il mondo e contribuire a realizzare un infinito database di informazioni a disposizione di tutti tramite la voce di Alexa.

Il sistema funziona in modo simile al servizio di domanda/risposta presente in ogni pagina di prodotto Amazon. Quando un cliente non riesce a risolvere dubbi tramite la scheda dettagli o le recensioni, gli basta lasciare la sua domanda e gli utenti che lo hanno già acquistato possono intervenire fornendo il proprio aiuto. Per evitare le volgarità, Amazon userà algoritmi di machine learning filtrati.

Come funziona Alexa Answers?

La community di Alexa Answers è aperta e tutti possono entrare a farvi parte. Accedendo al sito alexaanswers.amazon.com è possibile trovare una lista delle domande poste più di frequente a cui Alexa non è in grado di fornire una risposta. Se vuoi provare a dare il tuo contributo, ecco come devi fare:

  1. Accedi al sito alexaanswers.amazon.com e clicca su GET STARTED
  2. Esegui il log in con le credenziali di Amazon
  3. Dal menu a sinistra clicca Questions
  4. Seleziona la categoria che preferisci
  5. Scegli la domanda a cui vuoi rispondere e clicca su Answers

Possiamo fidarci delle risposte di Alexa Answer?

Al momento non è previsto un sistema di verifica Amazon sulla qualità delle risposte. L’unico metodo di valutazione è la possibilità per gli utenti di dare un giudizio con pollice in su o pollice in giù oppure di valutare con le stelline. In base a queste recensioni, Alexa interpreta l’effettiva attinenza ed efficacia della risposta. 

Un sistema forse un po’ troppo acerbo per un assistente vocale a disposizione di tutti e che deve necessariamente mantenere una certa credibilità, soprattutto in un periodo in cui le fake news sono all’ordine del giorno.

fake news

Ma se Alexa Answers verrà vista dalle persone come un’opportunità di essere parte di un obiettivo comune, questa soluzione potrebbe funzionare con risultati sorprendenti.