American Airlines utilizzerà l’Assistente Google per tradurre per gli ospiti nelle lounge

L’anno scorso al CES 2019 (Consumer Electronics Show) Google ha introdotto la modalità Intepreter Mode  per Google Assistant, cioè la traduzione simultanea che consente di dire qualcosa in una lingua e di tradurla in un’altra in tempo reale.

Al CES 2020, American Airlines ha annunciato quella che potrebbe essere un’applicazione molto interessante della funzione: la compagnia aerea sta infatti testando la modalità interprete inserita nei Google Nest Hub all’interno delle lounge dell’aeroporto internazionale di Los Angeles (LAX), per aiutare i dipendenti di American Airlines a comunicare meglio con i viaggiatori che parlano una lingua diversa dall’inglese.

A che cosa servirà il traduttore simultaneo di Google Assistant?

L’obiettivo dell’utilizzo della funzione Interpreter Mode è di rendere più semplice al personale addetto al servizio clienti della compagnia aerea la possibilità di fornire un servizio personalizzato ai viaggiatori.

American Airlines ha però specificato che utilizzerà la modalità interprete solo in assenza di un dipendente multilingue e che servirà principalmente per aiutare ospiti e viaggiatori con domande e durante il processo di check-in.

Per che lingue funziona attualmente la traduzione in tempo reale di Google Assistant

La funzionalità di interprete è abbastanza recente e non è perfetta al 100%, ma risulta un modo facile e rapido per intrattenere conversazioni di base con le persone nella loro lingua madre, purché parlino una delle 29 lingue selezionate 1, cioè:

  • arabo
  • bengalese
  • birmano
  • cambogiano (o khmer)
  • ceco
  • danese
  • olandese
  • inglese
  • estone
  • filippino (tagalog)
  • finlandese
  • francese
  • tedesco
  • greco
  • gujarati
  • hindi
  • ungherese
  • indonesiano
  • italiano
  • giapponese
  • giavanese
  • kannada
  • coreano
  • malayalam
  • marathi
  • nepali
  • mandarino
  • norvegese
  • polacco
  • portoghese
  • rumeno
  • russo
  • singalese
  • slovacco
  • spagnolo
  • sudanese
  • svedese
  • tamil
  • telugu
  • tailandese
  • turco
  • ucraino
  • urdu
  • vietnamita

La tecnologia vocale al servizio dei viaggiatori

Come in tanti altri settori, la possibilità di utilizzare la voce per comunicare in modo immediato sta iniziando a diffondersi anche negli aeroporti, insieme ad altre migliorie tecnologiche come la scansione del passaporto nell’applicazione mobile, la carta d’imbarco elettronica, le notifiche di imbarco e così via.

Le compagnie aeree hanno di fatto iniziato a considerare la tecnologia vocale come un vantaggio competitivo da sfruttare per migliorare l’esperienza di viaggio dei loro clienti.

“The science-fiction universal translator is now science fact”

“Il traduttore universale di fantascienza ora è un fatto scientifico. Incorporare la tecnologia come la modalità interprete dell’Assistente Google ci aiuterà ad abbattere le barriere, fornire un’esperienza di viaggio senza preoccupazioni e rendere i viaggi più accessibili a tutti.”

Ha affermato Maya Leibman, responsabile dell’informazione di American Airlines.

In un futuro non lontano, sarà sempre più plausibile vedere compagnie aeree che sfruttano la potenza dell’Assistente Google per rendere i viaggi globali più semplici e fruibili.

Fonte (1): Per che lingue funziona attualmente la traduzione in tempo reale di Google Assistant