Con il Monopoly Voice Banking la Voice Technology diventa un gioco

La Voice Technology ha conquistato anche il mondo dell’intrattenimento. Da poche settimane infatti, Hasbro ha presentato la nuova versione di uno dei suoi giochi da tavolo più famosi di sempre: Monopoly. Il suo aggiornamento più importante? La Voice Technology.

Nasce così Monopoly Voice Banking, il primo gioco da tavolo con un assistente vocale integrato. Grazie a uno smart speaker a forma dell’iconico cilindro, sarà possibile dare indicazioni vocali per le azioni da compiere come acquisti, pagamenti di affitti e riscossioni. Un po’ come hanno fatto alcune banche reali, tra cui l’italiana Banca Sella, che hanno integrato un assistente vocale per le banche con il fine di agevolare alcune delle azioni possibili tramite home banking.

Come si gioca a Monopoly Voice Banking?

Sono davvero tante le versioni di Monopoly che sono state presentate negli anni: con i classici contanti, con le carte di credito, edizioni speciali con svariati temi… il cuore del gioco, però, rimane sempre lo stesso. E anche in questo caso le regole non cambiano. Ciò che cambia è che sarà l’assistente vocale a gestire le transazioni e tenere conto dei patrimoni dei giocatori.

Per compiere un’azione, ad esempio acquistare Parco della Vittoria, sarà sufficiente premere il pulsante di attivazione e pronunciare la richiesta ad alta voce rivolta a Mr. Monopoly. Il Parco sarà vostro.