Ricerca vocale su Chrome: la nuova funzionalità in beta

Ricerca vocale su Chrome: il nuovo bottone microfono

Ricerca vocale su Chrome: nuova funzionalità

Il mese scorso, il team di XDA Developers ha segnalato di aver rilevato una modifica al sorgente di Chromium con l’aggiunta di una nuova funzionalità descritta come segue: “abilita la visualizzazione del pulsante di ricerca vocale nella barra degli strumenti in alto“.
Chromium è un browser libero creato da Google, da cui è ricavato gran parte del codice sorgente di Google Chrome.

 

Come sarà la voice search su Google Chrome?

Oggi, monitorando le novità di Google su Chrome Beta (la versione che presenta le funzionalità in fase di sviluppo) ho notato la presenza della stessa funzionalità. Nel momento della segnalazione per Chromium, chiaramente non era presente.

 

Le nuove opzioni vocali su Chrome Beta

Nell’immagine che segue, possiamo vedere le nuove opzioni su Chrome Beta.

Le nuove opzioni vocali su Chrome Beta

Le nuove opzioni vocali su Chrome Beta

In particolare, notiamo “Voice button in top toolbar” e “Include Page URL in Assistant intent” (quest’ultima opzione non era presente su Chromium, secondo le immagini riportate da XDA).

 

Il bottone microfono e Google Assistant

Abilitando le funzionalità otteniamo il seguente risultato.

Il bottone microfono su Chrome Beta

Il bottone microfono su Chrome Beta

Come vediamo, compare il bottone per la ricerca vocale nella toolbar principale. Toccando il bottone si apre Google Assistant e rimane in attesa della ricerca vocale.

I risultati vengono presentati in SERP, pronti per la consultazione.

Dalle ricerche effettuate nel video è chiaro che si tratta di qualcosa in fase di lavorazione. Infatti la voce dell’assistente viene interrotta dal caricamento dei risultati. Tuttavia, si tratta di una versione beta… siamo all’inizio. Quello che segue è il mio feedback al team di sviluppo.

Feedback per la ricerca vocale su Chrome

Feedback per la ricerca vocale su Chrome

Conclusioni

Le funzionalità che compaiono nella versione beta, e soprattutto nelle opzioni sperimentali (“flags” su Chrome, raggiungibili indicando il seguente URL nella barra “chrome://flags“), non passano automaticamente alla versione in produzione, ma questa sperimentazione rappresenta un segnale molto forte.

Google, infatti, sta spingendo in maniera importante verso l’integrazione della ricerca vocale nelle sue proprietà, ma questa funzionalità direttamente su Chrome (non nella barra di ricerca della pagina web di Google, ma direttamente nel browser!), e con l’assistente è un’evoluzione degna di nota.

Google Assistant diventa sempre più centrale nelle azioni del colosso di Mountain View, e si candida a diventare un riferimento per tutti i device e le interfacce…

Un unico riferimento per l’Ambient Computing.

Nel web, nei social ed in diverse community si discute spesso in merito alla voice search. Cambiamenti come questo”spostano” di molto le riflessioni, perché se tutti gli utenti che utilizzano Chrome un giorno avranno la possibilità di cercare attraverso la voce in ogni momento della navigazione, e una volta che avranno provato i vantaggi, soprattutto in termini di velocità, le abitudini di ricerca potrebbero cambiare in maniera importante.

Quindi, attenzione alla Voice Search Optimization!

La puntata podcast che segue, introduce la ricerca vocale e ne spiega il funzionamento.